Enter your keyword

RICORSO PER INSERIMENTO IN II FASCIA - ITP - LAUREATI + 24 CFU - LAUREATI 180 X 3

RICORSO PER INSERIMENTO IN II FASCIA - ITP - LAUREATI + 24 CFU - LAUREATI 180 X 3

In data 28 gennaio 2019 il Miur ha emanato il decreto n. 73, avente ad oggetto:

– l’inserimento in II fascia delle graduatorie di istituto dei docenti che hanno conseguito il titolo di abilitazione oltre il previsto termine di aggiornamento triennale delle graduatorie ed entro il 1 febbraio 2019, i quali verranno collocati in un elenco aggiuntivo alle graduatorie di II fascia; – l’inserimento negli elenchi aggiuntivi di sostegno dei docenti che conseguono il titolo di specializzazione per il sostegno agli alunni con disabilità oltre il previsto termine di aggiornamento triennale delle graduatorie ed entro il 1 febbraio 2019, i quali verranno collocati in coda agli elenchi di sostegno della fascia di appartenenza;

– il consueto riconoscimento della precedenza nell’attribuzione delle supplenze di III fascia di istituto, per i docenti che vi siano inseriti e che conseguono il titolo di abilitazione nelle more dell’inserimento nelle finestre semestrali di pertinenza.

Orbene, alla luce dei più recenti fatti legislativi e della più odierna giurisprudenza lo Studio legale dell’Avv. S. Vitiello propone ricorso avverso tale decreto onde tutelare la posizione di tutti quei docenti esclusi da quest’ultimo.

A CHI SI RIVOLGE IL RICORSO?

  • Docenti laureati con 24 CFU i quali chiedono l’inserimento nella II fascia delle Graduatorie d’Istituto
  • Docenti laureati con tre anni di servizio (180 x 3), i quali chiedono l’inserimento nella II fascia delle G.I.
  • Docenti I.T.P., che chiedono l’inserimento nella II° fascia delle graduatorie di istituto

MOTIVI DEL RICORSO

Il ricorso verrà presentato e argomentato sulla scorta delle più recenti riforme legislative e sulla base delle più attuali sentenze giurisprudenziali.

A tal proposito, giova rammentare che nella Legge di Bilancio si parla dell’apertura del TFA Sostegno, oltre che ai docenti già in possesso di abilitazione, anche dei docenti laureati con 24 C.F.U. e dei docenti con tre anni di servizio. Dunque, il Legislatore ha implicitamente equiparato l’abilitazione al possesso dei 24 crediti formativi nonché all’aver prestato servizio presso istituzioni scolastiche per tre anni. Dunque, perché se tali categorie di docenti si trovano nella medesima condizione non possono far parte della stessa fascia delle graduatorie d’istituto? Ancora una volta acquisito il titolo di sostegno non entrerebbero comunque di diritto tutti nell’elenco aggiuntivo di sostegno II fascia?

Per quanto concerne, invece la richiesta dell’aggiornamento del punteggio anche da parte dei docenti di terza fascia è chiaro che la normativa attuale pone una profonda disparità di trattamento tra chi può e chi non può modificare il proprio punteggio benché abbia acquisito nuovi titoli culturali e di servizio. Sulla questione, si espresso già in senso favorevole il Consiglio di Stato con l’ordinanza 6229/2018.

In ultimo, per quanto attiene ai docenti I.T.P. e ai docenti  con tre anni di servizio è sempre la nuova normativa a fornire validi spunti di fatto e di diritto per poter presentare il ricorso de quo.

A CHI PRESENTARE IL RICORSO?

  • Il ricorso collettivo verrà presentato al TAR Lazio.
  • E’ possibile altresì presentare ricorso ex art. 700 in forma individuale onde ottenere un più celere giudizio.

ENTRO QUALE TERMINE SI PUÒ ADERIRE AL RICORSO?

  • Termine ultimo per aderire al ricorso collettivo:  entro e non oltre il 20/03/2019 (data di ricezione del plico presso lo studio legale)
  • Per quanto concerne il ricorso individuale al G.D.L. (ex art. 700) si consiglia di contattare a stretto giro lo studio laddove intenzionati ad intraprendere tale tipo di azione legale.

QUAL È IL COSTO DEL RICORSO?

Il costo del ricorso collettivo è è di euro 150,00. (non vi sono ulteriori oneri)

Il costo del ricorso individuale Ex art 700 al Gdl di euro 1.500,00 più spese vive di causa.

La quota di adesione dovrà essere versata attraverso le seguenti coordinate:

Avv. Sabrina Vitiello  IBAN: IT57C0301503200000005834035

E’ possibile effettuare l’adesione  anche in sede presso lo studio legale sito in Scafati (SA) alla Via Brunelleschi, n. 23.

N.B: Nella causale del pagamento dovrà essere inserito in base alla tipologia di ricorso la segente causale:

  • Codice fiscale, Nome e Cognome del ricorrente, seguito dalla dicitura “Ricorso ITP II fascia”
  • Codice fiscale, Nome e Cognome del ricorrente, seguito dalla dicitura “Ricorso Laureati + 24 cfu II fascia”
  • Codice fiscale, Nome e Cognome del ricorrente, seguito dalla dicitura “Ricorso Laureati 180 x 3″

ITER PER POTER ADERIRE AL SUDDETTO RICORSO

MODALITA’ ADESIONE AL RICORSO

Per scaricare il modello da inoltrare all’istituto capofila (clicca qui)

Bisognerà inoltrare la domanda tramite raccomandata A/R o tramite pec all’istituto capofila.

Si precisa che lo stesso dovrà essere conservato in copia in uno alle ricevute. Non bisognerà quindi inoltrare copia allo studio legale.

DOCUMENTI DA INOLTRARE IN ORIGINALE ALLO STUDIO LEGALE

OCCORRE FORMARE UN PLICO CARTACEO (FOGLI RIGOROSAMENTE NON SPILLATI) CONTENENTE LA SEGUENTE DOCUMENTAZIONE:
ALLEGATO 1. Scheda identificativa del ricorrente; scarica (scheda compilabile in pdf)

ALLEGATO 2. Procura alle liti originale in triplice copia; scarica procura (procura compilabile in pdf)

ALLEGATO 3. Copia del TITOLO DI STUDIO o in autocertificazione; scarica modello  autocertificazione (autocertificazione compilabile in pdf)

ALLEGATO 5. Copia del modello presentato all’Istituzione scolastica capofila entro il 24.06.2017 (o modello B scelta 20 scuole)

ALLEGATO 4. Copia del documento di identità/codice fiscale;

ALLEGATO 5. Copia del bonifico di euro 150,00.

Attenzione, la carenza della documentazione richiesta o l’inesattezza dei dati inseriti comporterà l’esclusione dal ricorso. Si precisa in tal senso che non è ammessa la sostituzione dell’originale da inviare a mezzo racc. a/r con l’invio busta tramite mail pec. Ai fini della proposizione del ricorso sarà necessario ed indispensabile produrre l’intera documentazione oltre che nelle modalità indicate anche e soprattutto in originale con relativa sottoscrizione ORIGINALE. Non si ammetteranno copie, fotocopie, firme pre-configurate o firme digitali.

Tale documentazione andrà scansionata ed anticipata tramite mail alla seguente casella di posta elettronica: ricorsi@centrostudiulisse.it inserendo nell’oggetto della mail la seguente dicitura: Ricorso Inserimento II fascia delle G.I. – 2019 – Nome e Cognome e poi spedita con Raccomandata A/R in plico sigillato presso lo studio legale Avv. Sabrina Vitiello sito in Scafati (SA)  alla via Brunelleschi n. 23 – CAP 84018, inserendo inoltre la dicitura sulla busta “RICORSO AGGIORNAMENTO G.I. II FASCIA”

——-   IMPORTANTE ——-

Dopo aver provveduto a compilare la documentazione richiesta, a formare il plico e a spedirlo all’indirizzo indicato sopra, sarà doveroso compilare obbligatoriamente il seguente modulo dichiarando dati veritieri al fine di poter aderire al ricorso.  All’interno di tale modulo troverà la voce “Numero di raccomandata/Adesione presso lo studio legale” dove sarà necessario inserire il numero di raccomandata posto sulla ricevuta. Sarà possibile indicare sia il numero di spedizione del plico sia la società di spedizione (es. 123456789 – Poste italiane, UPS, GLS, SDA…..). In caso contrario se il plico dovesse essere consegnato di persona allo studio Legale, sarà doveroso scrivere all’interno dell’area “Numero di raccomandata/Adesione presso lo studio legale”: “ADESIONE PRESSO LO STUDIO LEGALE”.

——————–>>>   Di seguito clicca qui per compilare il Form <<<——————–

Sarà possibile, per chi avesse provveduto alla spedizione tramite Poste italiane, controllare lo stato della spedizione attraverso il seguente link: https://www.poste.it/cerca/index.html#/

L’ufficio è disponibile tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 9:30 alle ore 12:00 e dalle ore 15:30 alle ore 19:30.

Per info è possibile compilare il form che trovi sotto o contattare uno dei seguenti numeri: 081 19970299 – 3392365416

Sarà possibile, per chi avesse provveduto alla spedizione tramite Poste italiane, controllare lo stato della spedizione attraverso il seguente link: https://www.poste.it/cerca/index.html#/

L’ufficio è disponibile tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 9:30 alle ore 12:00 e dalle ore 15:30 alle ore 19:30.

Per info è possibile compilare il form che trovi sotto o contattare uno dei seguenti numeri: 081 19970299 – 3392365416

Potrà inoltre contattarci su Whatsapp cliccando sulla seguente icona   

Nome (richiesto)

Cognome (richiesto)

Numero di telefono cellulare (richiesto)

La tua email (richiesto)

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali, ai sensi del D.lgs. 196 del 30 giugno 2003 ed accetto la memorizzazione e la gestione dei miei dati da parte di questo sito web

WhatsApp chat