Enter your keyword

USCITA DEL PRIMO CONCORSO DOCENTI 2018 – NOVITÀ

USCITA DEL PRIMO CONCORSO DOCENTI 2018 – NOVITÀ

USCITA DEL PRIMO CONCORSO DOCENTI 2018 – NOVITÀ

Uscita del primo concorso docenti 2018 – novità – Tutto sembrerebbe essere pronto per l’uscita del primo dei tre concorsi docenti. Il ministro dell’istruzione Fedeli insieme a vari sottosegretari non perdono occasione per sottolineare l’imminenza dei concorsi previsti dalla Legge 107/2015. E’ ormai noto da tempo che il comparto Scuola sia quasi diventato dominio elettorale da parte delle forze politiche attualmente al governo. Una manovra intelligente, in vista delle nuove elezioni politiche, è proprio l’uscita dei tre concorsi Docenti  previsti per la fase transitoria 2018 di passaggio, dal nuovo al vecchio sistema di reclutamento, insieme al bando per Dirigenti Scolastici già pubblicato e con scadenza il 29 dicembre 2017. Un ottimo sistema per recuperare ciò che negli ultimi anni è andato perduto e non solo, sembrerebbe essere anche un’ottima strategia in quanto con il FIT dovrebbe essere risolto il problema del precariato, che da anni ormai riguarda gran parte degli insegnanti.

Una sentenza della Corte Costituzionale sembra fare da “guastafeste” a questo bel progetto. Difatti, la sentenza 251/2017 del 08/11/2017 depositata per la pubblicazione in GU il 06/12/2017, afferma l’illegittimità e definisce “eccentrica” la disposizione dell’articolo 1, comma 10, della legge di riforma della scuola 13 luglio 2015, n. 107 e dell’articolo 17, terzo comma, del successivo d. lgs, 13/04/2017, n.59, vista l’esclusione a partecipare a concorsi pubblici per docenti per tutti quegli insegnanti assunti con contratto a tempo indeterminato nelle scuole statali. E’ evidente che, qualora i nuovi bandi, decreti e ordinanze, non dovessero prendere in considerazione tale sentenza, non solo verrebbe aperta la strada a una miriade di ricorsi, tra l’altro anche con elevatissima probabilità di vittoria, ma, in più, il MIUR si troverebbe in una situazione alquanto difficile da gestire vista l’esigenza politica di far uscire i bandi prima della fine del governo, prevista per marzo 2018.

Una vera e propria tempesta si è abbattuta, quindi, sui progetti del ministero che potrebbe avere come conseguenza lo slittamento di tutti i bandi di concorso, vista la necessità di un periodo di riflessione durante il quale andrebbero valutati tutti i possibili effetti di questa nuovissima sentenza della Corte Costituzionale.

No Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published.

WhatsApp chat