Enter your keyword

TFA SOSTEGNO: AMMESSI CON RISERVA CANDIDATI BOCCIATI ALLA PROVA PRESELETTIVA.

TFA SOSTEGNO: AMMESSI CON RISERVA CANDIDATI BOCCIATI ALLA PROVA PRESELETTIVA.

Non cessano di placarsi le polemiche intorno alle prove relative all’accesso al TFA Sostegno IV° Ciclo.

In data 3 maggio  Il Tar Lazio ha accolto un’istanza di misura cautelare monocratica, in vista della trattazione collegiale alla camera di consiglio che avverrà il 5 giugno 2019, ed ha ammesso i ricorrenti, esclusi dalla graduatoria,  a partecipare, seppur con riserva, alla prova scritta presso il medesimo Ateneo.

Il Giudice Amministrativo, dunque, in una prima analisi d’urgenza ha rinvenuto che tali prove presentano evidenti profili di illegittimità che ostacolano l’accesso ai corsi

La cronaca ha invero palesato che   la soglia di sufficienza è diversa in tutti gli atenei, con la conseguenza che non esiste una soglia uguale per tutti i candidati. E’ accaduto, pertanto,  che lo stesso voto numerico può risultare non sufficiente per un ateneo, ma potrebbe esserlo per un altro. Ad esempio in alcuni Atenei candidati sono entrati addirittura con zero mentre in altri sono rimasti fuori aspiranti docenti di sostegno con votazione pari a 25/30.

Tale previsione voluta dal MIUR non permette dunque la uguale e giusta valutazione di tutti candidati e senza dubbio contrasta con il sacrosanto e inviolabile principio della meritocrazia, divenuto ormai bestia nera nel nostro Bel Paese.

Tale pronuncia, seppur provvisoria al momento, avrà senz’altro ripercussioni su tantissime situazioni analoghe in tutto il territorio nazionale.

Per aderire al ricorso clicca sul post di seguito

No Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published.

WhatsApp chat