Enter your keyword

Messa a disposizione sostegno: l’amara  delusione degli  specializzati.

Messa a disposizione sostegno: l’amara delusione degli specializzati.

Messa a disposizione sostegno: l’amara  delusione degli  specializzati.

In data 28.08.2018 il Miur ha emanato circolare 37856 con cui, a proposito della messa a disposizione sostegno, ha così stabilito: “Le domande di messa a disposizione devono essere presentate esclusivamente dai docenti che non risultino iscritti per posti di sostegno in alcuna graduatoria di istituto e per una provincia da dichiarare espressamente  nell’istanza e, qualora pervengano più istanze, i dirigenti scolastici daranno precedenza ai docenti abilitati”.

Stando, dunque, ad un’interpretazione letterale di tale circolare i docenti specializzati sostegno già iscritti in G.I. non possono in alcun modo presentare mad.

A questo punto viene da dire ma i docenti specializzati sostegno non sono anche docenti abilitati nelle proprie discipline? E  i docenti abilitati non sono iscritti già in seconda fascia delle G.I.?

Chi, pertanto, è legittimato a presentare mad in ogni scuola della provincia?

Tanta la rabbia e la delusione dei docenti specializzati sostegno, che dopo anni di sacrifici, di soldi spesi, studio, corsi lontani da casa si vedono nuovamente bistrattati da un’Autorità Amministrativa che diventa ancora una volta carnefice della meritocrazia.

No Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published.

WhatsApp chat