Enter your keyword

CONCORSO REGIONE CAMPANIA: FINALMENTE I BANDI!

CONCORSO REGIONE CAMPANIA: FINALMENTE I BANDI!

Dopo la fumata nera di fine giugno sembrava una chimera e invece stasera sono stati pubblicati i due bandi relativi al Concorso Regione Campania.

Migliaia di posti di lavoro in molti enti locali del territorio campano., una chance lavorativa che ormai da molti, moltissimi anni non si presentava nel nostro Paese.

Bando e profili richiesti

Con la Gazzetta Ufficiale n. 54 del 9 luglio sono stati pubblicati i due bandi che riguardano:

950 posti di personale non dirigenziale, categoria D, a tempo indeterminato, di cui 328 posti presso la Regione Campania, 15 posti presso il Consiglio regionale della Campania e 607 posti presso gli enti locali della Regione Campania.

altri 1225 posti a tempo indeterminato, di cui 187 posti presso la Regione Campania, 18 posti presso il Consiglio regionale della Campania e 1020 posti presso gli enti locali della Regione Campania.

BANDO DIPLOMATI

Il primo dei due bandi riguarda l’assunzione di diplomati per le seguenti figure:

  • Istruttore risorse finanziarie/istruttore contabile
  • Istruttore amministrativo
  • Istruttore tecnico
  • Istruttore sistemi informativi e tecnologie/istruttore informatico
  • Istruttore comunicazione e informazione
  • Istruttore Policy regionale/Istruttore culturale
  • Istruttore socio-assistenziale

Nello specifico:

  • Codice CFC/CAM (Istruttore risorse finanziarie/istruttore contabile): diploma di

istruzione secondaria di secondo grado di: ragioniere, perito commerciale, perito

aziendale, analista contabile, operatore commerciale, che consenta l’iscrizione ad una

facoltà universitaria;

  • Codice AMC/CAM (Istruttore amministrativo): diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’iscrizione ad una facoltà universitaria;
  • Codice TCC/CAM (Istruttore tecnico): diploma di istruzione secondaria di secondo grado di: geometra, perito edile, perito chimico, perito agrario o diploma di maturità rilasciato da Istituto tecnico industriale o da Istituto professionale per l’industria e l’artigianato, che consenta l’iscrizione ad una facoltà universitaria;
  • Codice ITC/CAM (Istruttore sistemi informativi e tecnologie/istruttore

informatico): diploma di istruzione secondaria di secondo grado di: ragioniere programmatore, perito informatico, o altro diploma equivalente a indirizzo informatico che consenta l’iscrizione ad una facoltà universitaria;

  • Codice CIC/CAM (Istruttore comunicazione e informazione): diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’iscrizione ad una facoltà universitaria;
  • Codice CUC/CAM (Istruttore Policy regionale/Istruttore culturale): diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’iscrizione ad una facoltà universitaria;
  • Codice SAC/CAM (Istruttore socio-assistenziale): diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’iscrizione ad una facoltà universitaria.

BANDO LAUREATI

 Il secondo bando, invece, riguarda l’assunzione di laureati per ricoprire le seguenti posizioni:

  • Funzionario risorse finanziarie / funzionario pianificazione e controllo di gestione/ funzionario specialista contabile
  • Funzionario amministrativo e legislativo/funzionario amministrativo
  • Funzionario tecnico/funzionario specialista tecnico
  • Funzionario di sistemi informativi e tecnologici/funzionario informatico
  • Funzionario comunicazione e informazione
  • Funzionario di policy regionali/funzionario-specialista in attività culturali
  • Funzionario specialista socio-assistenziale

Nello specifico

  • per il profilo di “Funzionario risorse finanziarie / funzionario pianificazione e controllo

di gestione/ funzionario specialista contabile” (codice CFD/CAM):

Laurea (L) appartenente alle seguenti classi: L-18 Scienze dell’economia e della gestione aziendale; L-33 Scienze economiche ovvero Diploma di laurea (DL) in: Economia e commercio; Economia aziendale; Economia delle amministrazioni pubbliche e delle istituzioni internazionali; Economia e gestione dei servizi; Economia politica; Scienze economiche, statistiche e sociali; Economia delle istituzioni e dei mercati finanziari;

Economia e finanza o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente;

  1. per il profilo di “Funzionario amministrativo e legislativo/funzionario amministrativo”

(codice AMD/CAM):

Laurea (L) appartenente alle seguenti classi: L-14 scienze dei servizi giuridici, L-36 scienze politiche e delle relazioni internazionali, L-33 Scienze economiche ovvero Diploma di laurea (DL) in: Giurisprudenza, Scienze politiche, Economia e commercio o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente;

  1. per il profilo di “Funzionario tecnico/funzionario specialista tecnico” (codice

TCD/CAM):

Laurea (L) appartenente alle seguenti classi: L-7 ingegneria civile e ambientale, L-17 scienze dell’architettura, L-21 scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale ovvero Diploma di laurea (DL) in: Ingegneria civile; Ingegneria edile; Architettura; Ingegneria edile-architettura; Ingegneria per l’ambiente e il territorio;

Pianificazione territoriale e urbanistica; Pianificazione territoriale, urbanistica e ambientale;

Urbanistica o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente;

  1. per il profilo di “Funzionario di sistemi informativi e tecnologici/funzionario

informatico” (codice ITD/CAM):

Laurea (L) appartenenti alle seguenti classi: L-8 ingegneria dell’informazione; L-31 scienze e tecnologie informatiche ovvero Diploma di laurea (DL) in: ingegneria informatica;

ingegneria elettronica; ingegneria delle telecomunicazioni; informatica; scienze dell’informazione o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente;

  1. per il profilo di “Funzionario comunicazione e informazione” (codice CID/CAM):
  • Laurea (L) appartenente alle seguenti classi: L-14 scienze dei servizi giuridici, L-33 Scienze economiche, L-10 Lettere; L-5 Filosofia; L-20 Scienze della comunicazione; L- 40
  • Sociologia; L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali, L-16 Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione ovvero Diploma di laurea (DL) in: Giurisprudenza; Economia e commercio; Lettere; Filosofia; Scienze della comunicazione;
  • Sociologia; Scienze politiche; Relazioni pubbliche o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente;
  1. per il profilo di “Funzionario di policy regionali/funzionario-specialista in attività

culturali” (codice CUD/CAM):

Laurea (L) appartenente alle seguenti classi: L-10 Lettere; L-5 Filosofia; L-1 Beni culturali;

L-3 Discipline delle arti figurative, della musica, dello spettacolo e della moda; L-43 tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali; L- 40 Sociologia; L-15 scienze del turismo; L-24 Scienze e tecniche psicologiche ovvero Diploma di laurea (DL) in: Lettere; Filosofia; Discipline delle arti, della musica e dello spettacolo; Conservazione dei beni culturali; Sociologia; Economia del turismo; Psicologia o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente;

  1. per il profilo di “Funzionario specialista socio-assistenziale” (codice SAD/CAM):

iscrizione all’Albo Professionale degli Assistenti Sociali ai sensi della legge 23 marzo 1993, n. 84

TITOLI BANDO LAUREATI

La commissione verificherà la corretta attribuzione dei punteggi che i candidati avranno

autocertificato, secondo i seguenti criteri di calcolo:

  1. a) Titoli di servizio, fino ad un massimo di 3 punti.

Verrà attribuito un punteggio per ogni anno di esperienza professionale maturata alla data di scadenza del presente bando, secondo le seguenti modalità:

  • n. 1,00 punto per ogni anno di rapporto di lavoro subordinato a tempo determinato o indeterminato alle dirette dipendenze di un organo costituzionale, di un’Autorità indipendente o di una qualsiasi pubblica amministrazione di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001 n. 165, nella categoria D o equivalente;
  • n. 0,50 punti per ogni anno di rapporto di lavoro a tempo determinato o indeterminato alle dirette dipendenze di un organo costituzionale, un’Autorità indipendente o una qualsiasi pubblica amministrazione di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001 165, nella categoria C o equivalente;

Dai periodi di servizio devono essere detratti quelli trascorsi in aspettativa per motivi di famiglia ed i periodi di sospensione dal servizio.

  1. b) Titoli di studio, attinenti il profilo per il quale si concorre secondo le previsioni di cui all’articolo

2, fino ad un massimo di 7 punti, secondo i criteri seguenti:

– n. 1 punto per la Laurea (L), ovvero Diploma di laurea (DL) o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente conseguiti con un punteggio superiore a 105 punti e punti 0,5 per il voto compreso tra 100 e 104;

– n. 1 punto per l’eventuale laurea (L), diploma di laurea (DL), Laurea Specialistica (LS) o Laurea Magistrale (LM) ulteriore rispetto a quella indicata come requisito ai fini della partecipazione al corso-concorso;

– n. 2 punti per il dottorato di ricerca;

– n. 1 punto per il master universitario di secondo livello, oppure per il diploma di specializzazione universitario;

– n. 0,5 punti per il master universitario di primo livello;

– n. 0,5 punti per l’abilitazione professionale, ulteriore rispetto a quella eventualmente prevista come requisito di ammissione.

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Il candidato dovrà inviare  la domanda di ammissione al corso-concorso per via telematica, compilando il modulo on line tramite il sistema “Step-One 2019”, all’indirizzo internet https://www.ripam.cloud.

La compilazione e l’invio on line della domanda devono essere completati entro il trentesimo giorno, decorrente dal giorno successivo a quello di pubblicazione del presente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, IV Serie speciale “Concorsi ed Esami”. Qualora il termine di scadenza per l’invio on line della domanda cada in un giorno festivo, il termine sarà prorogato al primo giorno successivo non festivo. Saranno accettate esclusivamente le  domande inviate entro le ore 23:59:59 di detto termine.

La data di presentazione on line della domanda di partecipazione al corso-concorso è certificata e comprovata da apposita ricevuta elettronica rilasciata, al termine della registrazione, dal sistema informatico che, allo scadere del termine ultimo per la presentazione, non permetterà più l’accesso e l’invio del modulo elettronico. Ai fini della partecipazione al corso-concorso, in caso di più invii, si terrà conto unicamente della domanda inviata cronologicamente per ultima.

Nella domanda, da compilare per ciascun codice relativo al/ai profilo/i professionale/i per il/i quale/i si intende concorrere, tenuto conto del possesso dei requisiti, i candidati dovranno riportare:

1) il cognome, il nome, la data e il luogo di nascita e, se cittadini italiani nati all’estero, il comune italiano nei cui registri di stato civile è stato trascritto l’atto di nascita;

2) il codice fiscale;

3) la residenza, con l’esatta indicazione del numero di codice di avviamento postale, nonché il recapito telefonico, il recapito di posta elettronica e, se in possesso, il recapito di posta elettronica certificata, presso cui chiedono di ricevere le comunicazioni relative al corsoconcorso, con l’impegno di far conoscere tempestivamente le eventuali variazioni;

4) il godimento dei diritti civili e politici;

5) di non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;

6) di non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale, ai sensi dell’articolo 127, primo comma, lettera d), del Testo Unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3 e ai sensi delle corrispondenti disposizioni di legge e dei contratti collettivi nazionali di lavoro relativi al personale dei vari comparti;

7) di non aver riportato condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici o di non avere procedimenti penali in corso di cui si è a conoscenza, fermo restando l’obbligo di indicarli in caso contrario;

8) di essere in possesso dell’idoneità fisica all’impiego;

9) di essere in regola nei riguardi degli obblighi di leva per i candidati di sesso maschile nati entro il 31 dicembre 1985;

10) il possesso del titolo di studio di cui all’articolo 2 del presente bando con esplicita indicazione del voto riportato;

11) di procedere, ove necessario, all’attivazione della procedura di equivalenza secondo le modalità e i tempi indicati nell’articolo 2 del presente bando;

12) il possesso di eventuali titoli da sottoporre a valutazione, di cui al successivo articolo 11;

13) il possesso di eventuali titoli preferenziali o di precedenza alla nomina previsti dall’articolo 5 del decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487;

14) l’indicazione dell’eventuale titolarità delle riserve di cui agli articoli 1 del presente bando;

15) l’eventuale diritto all’esenzione dalla prova preselettiva ai sensi dell’articolo 20, comma 2-bis, della legge 5 febbraio 1992, n. 104;

16) l’essere in possesso, per il profilo professionale relativo al codice VGD/CAM, dei requisiti di cui all’articolo 5, comma 2, della legge 7 marzo 1986, n. 65;

17) l’essere in possesso, per il profilo professionale relativo al codice VGD/CAM, della patente di abilitazione alla guida di motoveicoli e autoveicoli.

Il Centro Studi Ulisse ha già attivato i corsi di preparazione alle prove preselettive per Diplomati e Laureati.

Per informazioni sarà possibile contattare lo 081.19970299 o inviare una mail ad info@centrostudiulisse.it

No Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published.

WhatsApp chat