Enter your keyword

CONCORSO DSGA: IL 15 MARZO DATA E SEDE PRESELETTIVE

CONCORSO DSGA: IL 15 MARZO DATA E SEDE PRESELETTIVE

102.900  sono le domande presentate per il concorso DSGA.

Come si poteva facilmente immaginare  le Regioni con il maggior numero di domande inoltrate sono:  Campania (20.143), Lombardia (12.885), Sicilia(10.695), Lazio (9.833).

Quando e dove si svolgerà la prova preselettiva?

La data e la sede in cui si svolgerà la prova preselettiva, sarà riportata il prossimo 15 marzo sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami».

L’elenco delle sedi della prova preselettiva, l’esatta ubicazione, l’indicazione della destinazione dei candidati distribuiti sulla base della regione per la quale hanno presentato la domanda di partecipazione e le ulteriori istruzioni operative, saranno comunicati almeno quindici giorni prima della data di svolgimento delle prove tramite avviso pubblicato sul sito internet del Ministero e degli USR competenti. Tale pubblicazione ha valore di notifica a tutti gli effetti.

Come si svolgerà la prova preselettiva?

La prova preselettiva sarà computer-based e unica per tutto il territorio nazionale.  Saranno somministrati cento quesiti, che verteranno sulle discipline previste per le prove scritte.

Ciascun quesito consiste in una domanda seguita da quattro risposte, delle quali solo una è esatta.

L’ordine dei cento quesiti somministrati è diversificato per ciascun candidato.

La prova avrà una durata massima di cento minuti, al termine dei quali il sistema interrompe la procedura e acquisisce definitivamente le risposte fornite dal candidato fino a quel momento. Fino all’acquisizione definitiva il candidato può correggere le risposte già date. La prova si può svolgere in più sessioni.

Come viene corretta la prova?

La correzione della prova preselettiva viene effettuata attraverso procedimenti automatizzati/informatizzati. I quesiti sono estratti da una banca dati di quattromila quesiti resa nota tramite pubblicazione sul sito internet del Ministero, almeno venti giorni prima dell’avvio della prova preselettiva.

La valutazione della prova preselettiva è effettuata assegnando un punto a ciascuna risposta esatta, zero punti alle risposte non date o errate. Il punteggio della prova preselettiva è restituito al termine della stessa.

All’esito della preselezione, sono ammessi a sostenere le prove scritte un numero di candidati pari a tre volte il numero dei posti messi a concorso per ciascuna regione.

Sono ammessi inoltre tutti i candidati che abbiano conseguito nella prova preselettiva un punteggio pari a quello del candidato collocato nell’ultima posizione utile, nonché i soggetti di cui all’art. 20, comma 2 -bis , della legge 5 febbraio 1992, n. 104.

Il mancato superamento della prova preselettiva comporta l’esclusione dal prosieguo della procedura concorsuale.

Inoltre, il punteggio della prova preselettiva non concorre alla formazione del voto finale nella graduatoria di merito.

 

No Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published.

WhatsApp chat
Inline
Inline