Enter your keyword

Concorso docenti: come prepararsi per superare le prove. I consigli della nostra docente.

Concorso docenti: come prepararsi per superare le prove. I consigli della nostra docente.

Cresce l’attesa, ormai estenuante, per la pubblicazione del bando relativo al concorso docenti 2019.

Tante sono le perplessità, gli interrogativi relativi alle modalità di svolgimento delle prove.

E’ proprio in questo buco nero che bisogna andare a scovare l’unico dato certo e da quello partire per poter avviare il nostro iter di preparazione al concorso.

Orbene, i dati a nostra disposizione sono sicuramente forniti dai programmi e dal fatto che le prove verteranno e sulla propria disciplin e sulla parte relativa alle avvertenze generali.

Dunque, primo step è spolverare le nostre conoscenze in merito agli argomenti inclusi nella nostra classe di concorso. Consiglio della nostra trainer è di utilizzare in fase di ripasso direttamente testi scolastici attuali, ove gli argomenti sono già suddivisi in unità di apprendimento e ove spesso sono riportate per quel determinato argomento gli obiettivi specifici di apprendimento, ovvero le conoscenze e le abilità, nonché eventuali esempi di prove di verifiche da somministrare al nostro ipotetico gruppo classe.

Secondo step è studiare e far propri gli argomenti che compongono le famigerate avvertenze generali. Quando parliamo di avvertenze generali ci riferiamo alla normativa scolastica, alle teorie dell’apprendimento, alla psicologia dello sviluppo, ai BES.

A prima vista le avvertenze potrebbero apparire come un’accozzaglia di argomenti, slegati fra di loro, senza alcun tipo di interconnessione.

Pensiero assolutamente errato!

Tutti i temi, che costituiscono le avvertenze generali, sono strettamente correlati tra di loro. Sviscerando le tematiche potremmo renderci conto di come le evoluzioni in  campo normativo altro non sono che il frutto delle più moderne teorie pedagogiche. Solo a titolo esemplificativo, pensiamo alla famosa teorie delle intelligenze multiple di Gardner, da questa è generato il concetto di personalizzazione nella didattica, reso norma in Italia con la L. 53/03 e soprattutto per rispondere a questo principio sono state anche introdotte le Tic a scuola. I BES non sono altro che una macrocategoria che parte proprio dal presupposto che ogni allievo è diverso dall’altro e ognuno ha dei particolari bisogni da soddisfare?

Fatti propri i legami dei vari argomenti costituenti le avvertenze generali bisogna in ultima istanza andare a correlare le avvertenze con la propria classe di concorso.

Alle vostre commissioni interesserà che voi sappiate fare gli insegnanti e non che siate topi di biblioteca, studiosi e solitari.

Lo scopo delle prove concorsuali sarà quello di andare a saggiare il vostro essere docenti, il vostro agire didattico. Ecco perché è dal 2012 che si chiede agli aspiranti docenti di preparare delle lezioni sugli argomenti della propria materia. Come spieghereste ai vostri alunni la cellula? O a rivoluzione francese? O un contratto? O la poetica di Giacomo Leopardi?

Ecco che bisogna allenarsi nel predisporre le unità di apprendimento.

 La struttura delle uda deve essere impressa stabilmente nella vostra mente. Non dimenticate mai che importante è la chiarezza: la lezione deve essere articolata in ore e per ogni ora bisogna specificare cosa si intende fare. Piccolo avvertimento: nel vostro percorso inserite sempre qualche ora per il cooperative learning giacché è preferibile che adottiate un impianto socio-costruttivistico per strutturare la vostra unità.

Centro Studi Ulisse, a tal fine,  oltre alle sessioni di corso in presenza, presso a nostra sede di Scafati, ha predisposto un corso on-line per esplicare al meglio i temi fondamentali delle avvertenze generali. 32 videolezioni volte proprio a sviscerare la normativa, la pedagogia, la psicologia, a rintracciare i nessi tra i vari argomenti e mettervi, dunque, in condizione di  affrontare con serenità e tranquillità le prove concorsuali. Troverete, infatti, anche videolezione dedicata proprio alla struttura delle unità di apprendimento.

Corso docenti online

Corso docenti on-line (secondaria I e II grado)

Esso prevede approfondimenti di carattere pedagogico-didattico-metodologico, nonché aspetti giuridici rilevanti per la formazione professionale del docente. Cuore pulsante sarà l’organizzazione della lezione simulata, ove bisognerà prestare attenzione agli obiettivi da raggiungere e alla metodologia da utilizzare. Verranno dati tutti gli strumenti e le competenze necessarie per poter sostenere con massima tranquillità la prova. Durante il corso verranno svolte simulazioni vere e proprie della prova di esame onde saggiare la capacità di trasmissione del candidato.

Per richiedere maggiori informazioni contatta pure la nostra sede al numero 081 19970299 o invia una mail all’indirizzo info@centrostudiulisse.it

No Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published.

WhatsApp chat
Inline
Inline