Enter your keyword

PART TIME SCUOLA: C’E’ TEMPO FINO AL 15 MARZO.

PART TIME SCUOLA: C’E’ TEMPO FINO AL 15 MARZO.

Il personale docente, educativo ed ATA con rapporto di lavoro a tempo indeterminato ha tempo fino al 15 Marzo per poter presentare la richiesta di part time.

A chi va presentata la domanda?

Le domande vanno indirizzate al Dirigente scolastico della scuola di servizio.

La data del 15 marzo non riguarda chi si trova già in contratto di part-time perché la durata minima è due anni.

Chi può richiedere il part time?

  • i lavoratori del settore pubblico e del settore privato affetti da patologie oncologiche, per i quali residui una ridotta capacità lavorativa, anche a causa degli effetti invalidanti di terapie salvavita, accertata da una commissione medica istituita presso l’azienda unità sanitaria locale territorialmente competente.
  • in caso di patologie oncologiche riguardanti il coniuge, i figli o i genitori del lavoratore o della lavoratrice, nonché nel caso in cui il lavoratore o la lavoratrice assista una persona convivente con totale e permanente inabilità lavorativa, che assuma connotazione di gravità ai sensi dell’articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, alla quale è stata riconosciuta una percentuale di invalidità pari al 100 per cento, con necessità di assistenza continua in quanto non in grado di compiere gli atti quotidiani della vita […], è riconosciuta la priorità della trasformazione del contratto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale.
  • in caso di richiesta del lavoratore o della lavoratrice, con figlio convivente di età non superiore agli anni tredici o con figlio convivente portatore di handicap ai sensi dell’articolo 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, è riconosciuta la priorità alla trasformazione del contratto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale

Cosa va indicato della domanda?

  • part-time orizzontale (con articolazione della prestazione di servizio ridotta in tutti i giorni lavorativi)
  • part-time verticale (con articolazione della prestazione su alcuni giorni della settimana, del mese o di determinati periodi dell’anno; per il solo personale ATA, inoltre, in misura tale da rispettare la media della durata del lavoro settimanale prevista per il tempo parziale nell’arco temporale preso in considerazione e cioè settimana, mese o anno)
  • part-time misto (con articolazione della prestazione risultante dalla combinazione delle due precedenti modalità).
  • Va anche indicata la durata della prestazione lavorativa che non può essere inferiore al 50% di quella a tempo pieno.

No Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published.

WhatsApp chat
Inline
Inline