Enter your keyword

CONCORSO DSGA: QUALI PROVE DOPO LA PRESELETTIVA?

CONCORSO DSGA: QUALI PROVE DOPO LA PRESELETTIVA?

Nei giorni 11, 12  13 giugno si sono svolte le prove preselettive del concorso per diventare DSGA. Adesso cosa è previsto per la prosecuzione del concorso?

Ebbene concorso proseguirà con lo svolgimento di:

  • due prove scritte
  • una prova orale

Come saranno le prove scritte?

I candidati dovranno svolgere due prove scritte:

  • una prova costituita da sei domande a risposta aperta, volta a verificare la preparazione dei candidati sugli argomenti di cui all’Allegato B del DM 863/2018. Le materie previste dal dato normativo sono:
  1. a) Diritto Costituzionale e Diritto Amministrativo con riferimento al Diritto dell’Unione Europea;
  2. b) Diritto civile;
  3. c) Contabilità pubblica;
  4. d) Diritto del lavoro;
  5. e) diritto penale con focus sui delitti contro la P.A.;
  6. f) Legislazione scolastica;
  7. g) ordinamento e gestione amministrativa delle istituzioni scolastiche autonome e stato giuridico del personale scolastico
  • una prova teorico-pratica, consistente nella risoluzione di un caso concreto attraverso la redazione di un atto su un argomento di cui all’Allegato B del DM 863/2018.

La prova scritta si svolge nella stessa data in ogni regione nelle sedi individuate dagli USR.

Quale sarà la durata delle due prove scritte?

Ciascuna delle due prove ha una durata pari a 180 minuti, incrementabili per i candidati disabili, per i quali sono previsti tempi aggiuntivi di svolgimento, secondo quanto previsto dall’articolo 20 della legge n. 104/92.

Come avverrà la valutazione?

La commissione assegnerà a tutte e due le prove scritte un punteggio massimo di 30 punti.

Per la prova consistente nelle 6 domande a risposta aperta, la commissione assegnerà un punteggio da 0 a 5 punti per ciascuna risposta esatta.

Per la prova di carattere  teorico-pratico, la commissione assegna un punteggio da 0 a 30 punti.

La commissione procederà prima alla correzione delle sei domande a risposta aperta; nel caso in cui il candidato non raggiunga il punteggio minimo di 21 punti, non procederà alla correzione della prova di carattere teorico-pratico.

La prova è superata se si consegue un punteggio di almeno 21/30 in ciascuna delle due prove.

Il voto finale delle due prove sarà unico e potrà essere al massimo di 30.

La griglia dovrà essere pubblicata sul sito del Miur prima dell’espletamento della prova medesima.

Corso docenti online

Corso docenti on-line (secondaria I e II grado)

Esso prevede approfondimenti di carattere pedagogico-didattico-metodologico, nonché aspetti giuridici rilevanti per la formazione professionale del docente. Cuore pulsante sarà l’organizzazione della lezione simulata, ove bisognerà prestare attenzione agli obiettivi da raggiungere e alla metodologia da utilizzare. Verranno dati tutti gli strumenti e le competenze necessarie per poter sostenere con massima tranquillità la prova. Durante il corso verranno svolte simulazioni vere e proprie della prova di esame onde saggiare la capacità di trasmissione del candidato.

No Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published.

WhatsApp chat