Enter your keyword

Guida alla compilazione delle domande ATA 2017/2020

Guida alla compilazione delle domande ATA 2017/2020

Guida alla compilazione delle domande ATA 2017/2020

  • Il termine iniziale è fissato al 30 settembre ed il termine ultimo è fissato al 30 ottobre 2017
  • Le nuove graduatorie, valide per il triennio 2017-2020, sostituiranno integralmente quelle vigenti nel triennio 2014-2017;
  • Le domande si  presentano in  modalità  cartacea sui  modelli  predisposti  dal  MIUR scaricabili  alla pagina http://www.istruzione.it/graduatoriedistituto_ata/modulistica.shtml
  • Le domande possono essere  spedite  tramite  raccomandata  con  ricevuta  di  ritorno, o  trasmesse per posta elettronica certificata oppure consegnate a mano presso un’istituzione scolastica di una sola provincia a scelta dell’aspirante (con esclusione della Valle D’Aosta e di Trento e Bolzano)
  • La domanda di  inserimento  o  di  conferma/aggiornamento  nella  terza  fascia  delle  graduatorie  di circolo e di istituto per le supplenze temporanee è unica per tutti i profili professionali  richiesti;
  • Chi si iscrive per la prima volta dovrà utilizzare il Modello D1. Tale modello deve essere compilato anche da:

.chi  era  inserito  nelle  graduatorie  di  terza  fascia  del  triennio 2011-2014,  ma  non  ha  rinnovato l’iscrizione nelle graduatorie del triennio 2014-17;

. chi cambia il titolo di accesso per uno o più profili;

. chi aggiunge un nuovo profilo a quelli in cui già figurava nel triennio 2014-17;

. il  personale  già  incluso  nelle  graduatorie  provinciali  permanenti/ad  esaurimento  del  personale ATA di una determinata provincia che intenda includersi nelle graduatorie di terza fascia di provincia diversa, previo depennamento dalle suddette graduatorie provinciali (art. 2  comma 3 del DM 640 del 30 agosto 2017);

– Gli  aspiranti  già  inseriti  nelle  graduatorie  di  terza  fascia  ATA  nel  triennio  2014-17che  intendono Unicamente confermare l’iscrizione presentata  nel  2014 (anche  in  scuola  o  provincia  diversa),  o che devono aggiungere uno o più titoli culturali (diversi dal titolo di accesso) e/o uno o più servizi alla domanda del 2014, devono presentare il Modello D2;

ATTENZIONE:  non  è  prevista  la  conferma  automatica.  Coloro  che non aggiornano, né  confermano, non saranno inclusi nelle graduatorie;

– Gli aspiranti già inseriti nel triennio 2014-17 per più profili che richiedono un nuovo profilo, compilano il Modello D1, ridichiarando tutto da capo anche per i “vecchi” profili;

– Gli aspiranti già inseriti nel triennio 2014-17 per più profili e intendono cambiare il titolo di accesso di un profilo devono compilare il ModelloD1: in questo caso dovranno dichiarare tutto da capo per tutti i profili;

– L’aspirante che non ricordi la scuola a cui è stata destinata la domanda nel precedente triennio, può accedere alle Istanze online, sezione “Altri servizi”, Visualizzazione dati storici ATA III fascia 2014-2017 e prendere visione dell’istituzione scolastica competente;

– L’aspirante che non ricordi i profili in cui era inserito nel 2014 e i relativi punteggi può  accedere alle Istanze online, sezione “Altri servizi”, Visualizzazione dati storici ATA III fascia  2014-2017  e consultare i  profili  presenti  e il  dettaglio  dei  punteggi.  Si ricorda  che  nello  scorso  triennio  il  punteggio del titolo di accesso era cumulato insieme agli eventuali altri titoli culturali.

– Il Modello D4è rivolto  agli  aspiranti inclusi negli elenchi/graduatorie ad esaurimento provinciali oppure nelle graduatorie permanenti (c.d. 24 mesi), che intendono cambiare provincia. Il Modello  D4– da  trasmettere entro  il  30  ottobre  all’AT della provincia in cui si è inseriti nelle predette graduatorie, venendone depennati –si presenta contestualmente alla domanda di inserimento in terza fascia nella nuova provincia;

– Il Modello   D3concerne   la   scelta   delle trenta scuole   (ubicate   nella   provincia   prescelta dall’aspirante), nelle quali si chiede di poter effettuare le supplenze. Nel limite delle trenta istituzioni scolastiche, l’aspirante può includere o meno l’istituzione scolastica destinataria del modello 1

Ai fini predetti l’aspirante dovrà segnalare anche nella sezione “G” del modello di domanda di inserimento nelle graduatorie di 3° fascia, di aver presentato domanda di depennamento.

Il  Modello  D3,  da  compilare  attraverso  il servizio Istanze  OnLine,  si  potrà  inoltrare con tempistica successiva che sarà resa nota dal MIUR;

ATTENZIONE: qualora  l’aspirante  non  inoltri  il  modello  di  scelta  delle  istituzioni  scolastiche  sarà automaticamente inserito nelle graduatorie di terza fascia della sola istituzione scolastica destinataria della domanda 2;

PROFILO

REQUISITI PER L’ACCESSO COLLABORATORE SCOLASTICO

1.diploma di qualifica triennale rilasciato da un istituto professionale;

2.diploma di maestro d’arte;

3.diploma di scuola magistrale per l’infanzia;

4.qualsiasi diploma di maturità;

5.attestati e/o diplomi di qualifica professionale, entrambi di durata triennale, rilasciati o riconosciuti dalle Regioni.

ASSISTENTE TECNICO

  • Diploma di maturità che dia accesso a una o più aree di laboratorio secondo la tabella di corrispondenza titoli di studio/laboratori.

ASSISTENTE AMMINISTRATIVO

  • Diploma di maturità.

CUOCO

Diploma di qualifica professionale di operatore dei servizi di ristorazione, settore cucina.

INFERMIERE

1.laurea in scienze infermieristiche;

  1. altro titolo ritenuto valido dalla vigente normativa per l’esercizio della professione di infermiere.

GUARDAROBIERE

  • Diploma di qualifica professionale di operatore della moda.

ADDETTO ALLE AZIENDE AGRARIE

Diploma di qualifica professionale di:

1.operatore agrituristico;

2.operatore agro-industriale;

NB: Sono  nulle  le  domande  prive  della  sottoscrizione  dell’aspirante  o  inoltrate  oltre  termine  e  le  domande da cui non è in alcun modo possibile evincere le generalità dell’aspirante o la procedura o il profilo professionale cui si riferiscono;

– Sono esclusi gli aspiranti che:

  1. abbiano presentato domanda  in  più  istituzioni  scolastiche  nella  stessa  provincia  o  in  province diverse;
  2. abbiano presentato domanda on line di scelta delle istituzioni scolastiche priva della necessaria presupposta domanda di inserimento o di conferma/aggiornamento;

c .risultino privi dei requisiti previsti dal D.M.640 del 30 agosto 2017;

  1. abbiano effettuato autodichiarazioni mendaci o abbiano prodotto certificazioni o autocertifica-zioni false;

ATTENZIONE:

Tutti  i  requisiti  e i  titoli  valutabili  devono  essere  posseduti alla  data  di  scadenza  del  termine  di presentazione della relativa domanda.

No Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published.

WhatsApp chat